Terrasini e Dintorni

Terrasini deriva da “terra sinorum”, “terra delle insenature”, per la costa sinuosa e frastagliata, ricca di approdi e grotte naturali.

Centro della cittadina è Piazza Duomo, ampio spazio urbanistico rettangolare. Sullo sfondo il maestoso duomo dedicato a Maria Santissima delle Grazie, patrona dei terrasinesi. Di interesse storico è Il palazzo d’Aumale sede del museo civico che racchiude tre diverse aree tematiche: quella etnografica, naturalistica ed infine archeologica. Voluto dal professore Salvatore Ventimiglia (1973) il museo civico di storia naturale è stato aperto per la prima volta nel 1981.

Le antiche e maestose torri d’avvistamento (Torre Alba, Torre di Capo Rama, Torre Toleda o Torre Paternella, Torre di contrada San Cataldo), servivano ad avvertire in tempo la popolazione del villaggio degli attacchi dei temibili pirati o dei ancor più temuti Saraceni.

La torre di Capo Rama,che é il manufatto più antico del territorio di Terrasini,faceva parte delle 11 torri controllate dal Senato della Città di Palermo, di cui rappresentava anche la più occidentale.La Torre di Capo Rama che domina l’omonimo promontorio, ricade ,oggi, in zona A della Riserva Naturale Orientata Capo Rama e risulta inserita in tuttu gli elenchi ufficiali delle torri che costituivano il complesso e articolato sistema di avvistamento costiero Torri costiere della Sicilia.